Influenza e malanni di stagione nei bambini: piccolo manuale di sopravvivenza per genitori

Ok, ieri ho voluto scherzare, ma in realtà dicevo proprio sul serio e il problema di come somministrate le medicine a Tommaso rimane una questione aperta dato che, puntuale come ogni anno, è arrivata la febbre. Già, ci risiamo, arriva l’inverno e con esso i primi malanni di stagione: naso chiuso, quel pizzicore alla gola,

Le dimostrazioni di affetto di un bambino: gesti, non parole.

Mia nonna era irlandese e si chiamava Joyce. Tempo fa, su un libro, ho riportato uno dei pochi ricordi che ha di lei mio padre: “Una volta mio padre voleva sgridarmi. Io scappai e mi andai a rifugiare tra le gambe di mia madre (le arrivavo alle ginocchia, più o meno). Lei aveva addosso il grembiule

La prima febbre: ansie e rimedi.

Scottava eccome, povero piccolo. Erano un paio di giorni che si trascinava il raffreddore, ma quello era già capitato e non ero preoccupata più di tanto. Ero talmente tranquilla che negli ultimi giorni me l’ero portato un po’ ovunque: grandi magazzini, supermercati, aperi-cene da amici, feste di compleanno tra bambini e passeggiate al parco. Ovviamente